• 2 Luglio 2019

Terza Conferenza Nazionale sulle ferrovie storiche e turistiche di ASSTRA

Terza Conferenza Nazionale sulle ferrovie storiche e turistiche di ASSTRA

360 360 PGI

Si è svolta la Terza Conferenza nazionale sulle Ferrovie storiche e turistiche, organizzata da ASSTRA in collaborazione con l’azienda regionale dei trasporti EAV Campania e Fondazione FS, il 27 e 28 giugno 2019 a Napoli.

La terza conferenza si è svolta in coincidenza con la celebrazione dei 130 anni delle ferrovie di EAV, con l’inaugurazione della storica Ferrovia Cumana. La cerimonia inaugurale si è tenuta nel Museo di Pietrarsa, con le sue preziose testimonianze storiche, valorizzate dalla Fondazione FS. Il presidente di ASSTRA, Andrea Gibelli, ha voluto sottolineare l’importanza di una conferenza sulle ferrovie storiche e turistiche che “si tiene in uno dei luoghi più inimitabili al mondo come Pietrarsa, che valorizzano il patrimonio di un Paese che offre tanti di questi luoghi unici e che sfugge – perciò- alla omologazione che finisce per rendere tutte uguali città’ dal non identico passato dell’Italia. Sviluppo del trasporto pubblico locale e sviluppo delle ferrovie storiche e turistiche costituiscono – secondo Gibelli – fattori complementari della  crescita di un’offerta di trasporto consapevole e sostenibile”.

E’ seguito il 28 giugno un viaggio storico di un antico treno della Circumvesuviana perfettamente restaurato.  Per un giorno, è stata ricreata l’ambientazione, con ferrovieri in divisa storica, utilizzo di vagoni che inaugurarono il servizio sulla linea da Napoli verso Castellammare e Sorrento, che serviva non solo meravigliose località irraggiungibili come le cittadine della penisola sorrentina, ma anche zone densamente popolate o località turistiche del valore di Pompei ed Ercolano. Un treno dalle grandi potenzialità turistiche per la vocazione del territorio.

A conclusione della due giorni, si è svolto a Napoli un seminario sulle ferrovie storiche e turistiche, lo stato dei progetti, delle risorse, delle norme e dei regolamenti. Hanno partecipato il MIT, l’Agenzia Nazionale per la sicurezza ferroviaria, Fondazione FS, le ferrovie regionali. Anche AMODO e FIFTM hanno contribuito al confronto, sollecitando l’emanazione dei regolamenti, della lista delle ferrovie turistiche, la rapida approvazione dell’integrazione alla legge 128/2017 per far ripartire il Trenino Verde della Sardegna, che dopo l’approvazione alla Camera è in dirittura d’arrivo al Senato. Insomma per AMODO e FIFTM serve uno scatto per consolidare e far crescere le esperienze di treni e linee turistiche nel nostro paese.