• 17 Ottobre 2019

La riforma del Codice dalla Strada torni tra le priorità della Camera dei Deputati

La riforma del Codice dalla Strada torni tra le priorità della Camera dei Deputati

593 443 PGI

Amodo ha sottoscritto una lettera  insieme a tutte le associazioni per i Deputati/e perchè torni tra le priorità del calendario dell’Aula la riforma del Codice della Strada, che sembra essersi persa nei meandri oscuri della Camera dei Deputati. Tra le misure necessarie di riforma servono  le “strade scolastiche” sicure e protette come dimostrano gli incidenti di questi giorni davanti alle scuole che hanno coinvolto bambine e bambini, come chiede la campagna www.stradescolastiche.it.

Ecco il testo della lettera sottoscritta dalla Alleanza Mobilità Dolce:

Gentile Presidente Camera dei Deputati.

Gentili Capigruppo dei Gruppi Parlamentari, Gentili Deputate e Deputati,

La scuola è iniziata da appena un mese, e già la cronaca riporta di numerosi incidenti stradali che coinvolgono i bambini davanti alla scuola.

Il 20 settembre a Schio (Vicenza), un bimbo di 8 anni è stato travolto all’uscita dalla scuola, Pochi giorni fa, a Chieri, Torino, 5 bambini della scuola dell’infanzia sono stati travolti da un SUV parcheggiato davanti al loro asilo nido, e una di loro è gravissima.

E’ urgente ed importante liberare le aree davanti alle scuole dalle auto, parcheggiate o in movimento, almeno negli orari di entrata/uscita dei bambini.

Chiediamo quindi:

1) che venga rapidamente calendarizzato e discusso in Aula il provvedimento di riforma del Codice della Strada, con la norma Zone Scolastiche”, (previste dall’art. 1, co. 2, lett. b), n. 2, del Testo Unificato dei progetti di legge AC 24 e abb. “Modifiche al codice della strada”).

2) Chiediamo di emendare il testo in senso restrittivo, a maggior tutela dei bambini, prevedendo una gerarchia di azioni, con precedenza alla pedonalizzazione; solo se ciò non è possibile, si può pensare a ZTL e solo in casi particolari, laddove non sia possibile allontanare i veicoli da davanti alle scuole, si possono mettere Zone 30 con adeguati dispositivi di rallentamento del traffico.

Basta auto davanti alla scuola, senza se e senza ma, è una questione di civiltà.

Le associazioni e i comitati aderenti alla Campagna Strade Scolastiche (www.stradescolastiche.itstradescolastiche@gmail.com)

Famiglie senz’auto

Bike To School Roma

#Salvaiciclisti

Fiab Onlus

Bikeitalia.it

UPPA – un pediatra per amico

Italian Cycling Embassy

Kyoto Club

Alleanza per la Mobilità Dolce

Legambici Legambiente

Genitori Antismog Milano

Cittadini per l’Aria

Turismo senz’auto

Massa Marmocchi

Fondazione Michele Scarponi

Rete Vivinstrada

Fondazione Guccione

Associazione Culturale La GRU – Germogli di Rinascita Urbana

Milano Bicycle Coalition

Associazione Culturale Pediatri PUMP “Pediatri per un mondo possibile

hub.MAT-Laboratorio per la Mobilità, l’Ambiente ed il Territorio,

Bike to School Napoli

Ass. Piedibus.it