• 18 Dicembre 2018

Spoleto Norcia in MTB: il bilancio della edizione 2018

Spoleto Norcia in MTB: il bilancio della edizione 2018

300 200 PGI

Sabato 15 dicembre si è svolta la Conferenza Stampa dell’Associazione MTB Club Spoleto, con il Presidente Luca Ministrini che ha fatto il punto sui risultati dell’edizione 2018 che ha avuto un grande successo con 2000 partecipanti. Confermata l’edizione 2019 per il 1 settembre.

Si è tenuta, come da programma, la conferenza stampa del comitato organizzatore de La SpoletoNorcia in MTB. Alla presenza dei rappresentanti di società ed associazioni facenti parti del comitato stesso e dell’assessore alle infrastrutture della Regione dell’Umbria, Giuseppe Chianella, ha preso la parola il presidente Luca Ministrini; il quale ha, da subito, chiarito che il suo intervento si sarebbe diviso in due parti, quella di bilancio della edizione dello scorso settembre e quella di previsione per l’anno venturo. 

Ministrini ha definito la quinta edizione de La SpoletoNorcia in MTB come quella da sempre sognata, quella di respiro internazionale, con quasi 2000 partecipanti, di cui oltre 200 provenienti dall’estero (soprattutto grazie alla partecipazione del Comune di Spoleto al bando Erasmus Plus, che ha fatto raggiungere Spoleto da atleti diabetici di ogni parte d’Europa). È stato proiettato un video-riassunto della tre giorni che ha evidenziato la massiccia affluenza di gente a Spoleto, segno che la manifestazione potrebbe essere uno dei cardini di quella che Ministrini ha definito “destagionalizzazione del turismo cittadino”. Non sono mancati i ringraziamenti a tutti i partner del comitato, tanto istituzionali, quanto gli sponsor, senza dimenticare i media, riguardo ai quali è stato fatto un importante investimento. 

È stato letto il saluto del Commissario della Federciclismo umbra, Daniela Isetti, che, anche nelle vesti di presidente vicario della Federazione Nazionale, ha confermato tutto l’appoggio possibile ad una manifestazione che sta evolvendo da semplice richiamo per i bikers, a fiore all’occhiello per il calendario regionale umbro e non solo, per consacrarsi come “cultura, promozione del territorio, amicizia, scambi internazionali, stile di vita”. Spazio anche alle parole scritte dalla portavoce di A.Mo.Do., Anna Donati, associazione che ha visto, di recente, l’ingresso del MTB Club Spoleto e che si farà promotrice di moltissimi eventi in tutta Italia, all’insegna della mobilità dolce. Il “bilancio” 2018 si è concluso con la parte benefica della manifestazione, grazie alla quale è stato permesso, con la fondamentale collaborazione de Il Sorriso di Teo, di raccogliere circa 2000 euro, utilizzati per l’acquisto di un defibrillatore a favore dell’Istituto Alberghiero di Spoleto, con i ragazzi che, dopo aver messo a disposizione le loro competenze linguistiche per la manifestazione, hanno potuto usufruire anche di un corso per l’utilizzo di un macchinario così fondamentale. 

Passando all’edizione 2019, è stato un Ministrini, provato e fortemente amareggiato quello che ha esternato il proprio disappunto per la gioia strozzata in gola sin dalle primissime ore del post-manifestazione. “Il Comitato Organizzatore vorrebbe fortemente confermare la data e sede (Spoleto 1° settembre 2019 ndr). Siamo spoletini e vorremmo continuare a dare un valore aggiunto per Spoleto, dando una continuità all’evento che abbiamo creato”. Ma non ci sono le condizioni per farlo per situazione che si è creata che Ministrini considera non addebitabile al comitato organizzatore. “Un evento del genere ha bisogno di sicurezza e certezze (…) che devono maturare già da mesi prima della della sua esecuzione”. Molto significative le parole seguenti. “Il Comitato Organizzatore in questi anni ha avuto come unica motivazione una grande passione e amore per il territorio, senza proventi economici diretti”. Ministrini ha anche rivelato che i rapporti con l’amministrazione comunale sono in totale stallo, visto che, alle ripetute richieste di incontro, il Sindaco ha inteso rispondere tramite una PEC, nella quale un confronto sulla edizione 2019 viene ritenuto prematuro “anche a cagione di specifiche verifiche in merito alle modalità di esecuzione dell’edizione 2018 nelle competenti sedi”. Ministrini ha, quindi, concluso che la situazione di incertezza obbliga il Comitato Organizzatore a comunicare la conferma del 1° settembre 2019 come come data della prossima edizione, ma non quella della sede che, pertanto, potrebbe non essere Spoleto, ma un’altra location, con i dettagli che saranno resi noti dopo le ferie natalizie. 

Brevissimo l’intervento dell’Assessore Chianella, che ribadito l’appoggio della Regione alla manifestazione, tramite Umbria Mobilità, per il suo valore morale, ma anche per la sua capacità di mettere in modo energie positive. “Le cose fatte bene non hanno colore” ha chiuso Chianella.

Ha terminato i lavori, lo stesso Ministrini che, con sullo sfondo l’immagine del popolare scambio di borraccia tra Coppi e Bartali, ha inteso ricordare le caratteristiche fondamentali del ciclista: il gusto di pedalare sulla strada più difficile; l’essenza di praticare uno sport individuale, ma in cui la squadra è fondamentale; il rialzarsi in piedi dopo ogni caduta.

Per maggiori informazioni clicca qui