• 8 marzo 2017

Tratta Noto-Pachino “Ferrovia del Vino”

Tratta Noto-Pachino “Ferrovia del Vino”

712 1024 TuxanerUZEguspeCru5e

Dettagli

Inizio:
18 Marzo 2017

Organizzatore

Italia Nostra Siracusa e Melilli

Luogo

Noto (SR)

Via Principe di Piemonte 146
Noto, Italia

La Sezione di Siracusa e quella di Melilli, in collaborazione con il Presidio di Noto, organizzano una manifestazione in programma Domenica 26 Marzo 2017 presso la Stazione di Roveto Bimmisca lungo la tratta ferroviaria dismessa Noto-Pachino, conosciuta come la “Ferrovia del Vino”, in quanto realizzata per la spedizione della notevole produzione viti-vinicola del territorio verso il nord-Italia e la Francia.
La tratta aveva anche un consistente uso “passeggeri”. Col declino della coltura della vite venne meno la parte più importante  del traffico per cui, alla fine, la linea venne chiusa e, successivamente dismessa.
La storica tratta attraversa un territorio di grande valenza paesaggistica, archeologica e naturalistica. L’ubicazione delle numerose Stazioni va dalle località marine della costa  netina, alla frequentatissima Riserva dei Pantani di Vendicari, al ridente borgo marinaro di Marzamemi. Tutte località di grande interesse per i visitatori delle pregiatissime  zone del sud-est della Sicilia.

In occasione della manifestazione è stata inoltrata al Comune di Noto, nel cui territorio insiste l’area di Roveto, una richiesta di rimozione dei rifiuti ivi discaricati abusivamente da ignoti. I volontari si occuperanno della bonifica del  binari dalla vegetazione infestante.
Collateralmente, dal 18/03 al 26/03, presso la Sala “Bassi Ducezio” in Noto, avrà luogo una mostra delle più significative  tesi di laurea aventi per oggetto la Noto-Pachino il cui allestimento sarà curato dall’arch. Giovanni Fugà, responsabile del nostro Presidio di Noto. La manifestazione sarà presentata nel corso di una conferenza-stampa ad hoc, alla quale seguirà una Tavola Rotonda con la partecipazione delle Istituzioni di riferimento.

Lo scopo dell’articolata organizzazione è quello di sensibilizzare e coinvolgere la pubblica opinione nell’impegno per il ritorno del treno sugli storici binari. Se il treno da sempre sinonimo di progresso tornerà a sferragliare su quella tratta, anche l’economia del territorio avrà un’occasione in più di miglioramento, soprattutto per i tanti giovani in cerca di lavoro nella loro terra.
Inoltre i numerosissimi visitatori che scelgono quelle località per le loro vacanze troveranno nel treno turistico un’ulteriore attrattiva.

Scarica la Locandina