• 17 Giugno 2019

Il 20-21-22 giugno in Sardegna la Maratona Ferroviaria 2019 della Alleanza Mobilità Dolce

Il 20-21-22 giugno in Sardegna la Maratona Ferroviaria 2019 della Alleanza Mobilità Dolce

1024 768 PGI

La Maratona Ferroviaria edizione 2019 si svolgerà in Sardegna nei giorni 20-21-22 giugno, promossa da AMODO, l’Alleanza per la Mobilità Dolce. Sarà un viaggio di tre giorni, dal 20 al 22 giugno, lungo i tracciati ferroviari della Sardegna, ma dove scopriremo anche i cammini ed i progetti delle ciclovie turistiche sarde.

L’iniziativa chiude la Primavera della Mobilità Dolce 2019 raccogliendo il testimone della Giornata delle Ferrovie delle Meraviglie nel puntare i riflettori sulla bellezza delle ferrovie, delle reti di mobilità dolce e sul loro ruolo strategico per la mobilità sostenibile, sullo sviluppo del turismo, borghi autentici e aree interne.

La Maratona Ferroviaria promuoverà in particolare il rilancio del famoso Trenino Verde della Sardegna, attualmente in attesa di una norma specifica del Parlamento per ripartire alla grande. Una norma che stiamo seguendo come Amodo e che speriamo sarà approvata a breve.

Sarà un viaggio per raccontare le eccellenze turistiche, naturalistiche, culturali, e gastronomiche della Sardegna da un punto di vista inedito e su un mezzo di trasporto, il treno, che resta ancora oggi il più affascinante di sempre. Una maratona ferroviaria che sarà anche una maratona del turismo slow in cui linee ferroviarie si incroceranno con le altre reti della mobilità dolce, come il famoso Cammino Minerario di Santa Barbara e le ciclovie turistiche. Non mancheranno a Cagliari e Sassari anche un bel viaggio urbano sulle nuove reti tramviarie delle due città.

Il programma della Maratona Ferroviaria è ricchissimo di appuntamenti e ad ogni tappa sono previsti incontri con le associazioni attive sul territorio e con rappresentanti istituzionali. 

Si parte giovedì 20 giugno con arrivo a Cagliari e subito incontreremo ARST, l’azienda di trasporto regionale con i suoi vertici, con la Regione Sardegna, esperti e le associazioni locali: temi in discussione il futuro del Trenino Verde, il Piano Regionale Mobilità Ciclistica recentemente approvato dalla Regione, lo stato del trasporto locale. Poi visita alla rete filoviaria e tranviaria di Cagliari, per vederne la funzionalità e di progetto di ampliamento in discussione.

Verso sera andremo in treno a Carbonia per un incontro con le Autorità ed Associazioni del Sulcis. Incontro con Giampiero Pinna del cammino Minerario di Santa Barbara, che ci spiegherà il magnifico successo di questo cammino, la sua nascita e la sua crescita.

Il giorno dopo venerdì 21 giugno, in mattinata escursione con bicicletta da Carbonia a Sant’Antioco (15 km circa), lungo l’antico sedime della ferrovia per Calasetta in parte recuperata come ciclopista attraverso lo Stagno di Santa Caterina.

Partenza alle 13.10 da Carbonia e grande traversata ferroviaria dell’isola fino a Nuoro (“l’Atene Sarda”), con cambio a Cagliari Elmas e Macomer (ultima tratta a scartamento ridotto) ed arrivo alle 18.28. Qui avremo incontri con le Autorità ed Associazioni del Nuorese e della Barbagia.

Sabato 22 giugno si partenza in treno da Nuoro a scartamento metrico per Macomer. Purtroppo non è disponibile il Trenino Verde Macomer Bosa come avevamo programmato (essendo ancora in discussione la norma al Senato che stiamo seguendo come AMODO) e quindi proseguiremo in treno da Macomer con arrivo a Sassari.

Qui svolgeremo Incontro con Autorità ed Associazioni di Sassari e Alghero.

Nel pomeriggio a Sassari e visita alla linea tranviaria urbana per verificare servizio e frequenza e poi trasferimento in bus da Sassari (o Alghero) all’aeroporto di Fertilia per il viaggio di rientro.

Viaggiare sulle ferrovie e le reti tramviarie, incontrare le Aziende di trasporto, le istituzioni, i Sindaci, i comitati, le associazioni ambientaliste, è il modo più efficace per verificare lo stato di salute delle reti locali di mobilità dolce per la crescita e lo sviluppo per il futuro della Sardegna. A questo serve la nostra maratona ferroviaria” ha dichiarato Anna Donati, Portavoce di Amodo, insieme a tutto il gruppo di appassionati che seguirà la Maratona 2019.